Marchi Saverio Campione Italiano 100 dorso categoria ragazzi anno 2002

Quando vinci una medaglia d’oro ai Criteria giovanili di Riccione non puoi che tornare a casa contento, soprattutto quando a inizio stagione i problemi di salute ti hanno costretto a faticare non poco per poter sperare in un finale soddisfacente. Ma quando Saverio è arrivato a casa, nella piscina dove tutti i giorni nuota ha trovato i suoi compagni, pronti ad abbracciarlo tutti insieme, perchè tutti insieme erano con lui a Riccione, perchè tutti lo hanno visto lavorare sodo per andare lì, in mezzo a quei 1097 ragazzi di tutta Italia, pronto per non passare inosservato. Campione Italiano categoria ragazzi 2002 nei 100 dorso, Saverio è contento ma lo sono tutti, a partire da Merlini e Bronzi e i cellulari dei due coach inziano ad essere inondati di messaggi, e i primi sono proprio dei ragazzi, quelli rimasti a casa fisicamente ma in vasca con Saverio, Leonardo, Carlotta e le staffettiste (Giulia, Giada e Irene). Questo è il nuoto che ci piace a noi, il nuoto dove la soddisfazione del lavoro svolto non è di una sola persona ma di un Team, e i primi componenti di questo team sono proprio loro, i ragazzi, che si impegnano ogni giorno insieme al preparatore atletico Marco Macherini in collaborazione con il nostro amico e collega Gaetano Distefano, che stressano ogni giorno il nostro fisioterapista Alessandro Rustici al minimo dolore dell’ultima falange del dito mignolo, che chiedono ad Andrea Paradisi di seguirli durante gli allenamenti ad orari più disparati, quei ragazzi che seguono ogni giorno le indicazioni del coach Merlini, che non è nuovo a queste emozioni, ma che è sicuramente felice del primo titolo italiano vinto con i colori della Amatori Nuoto Follonica.
Passiamo adesso alla cronaca dei sei giorni dei criteria; aprono le danze le staffettiste che fanno subito capire che sarà un campionato diverso questo, nuotando la 4×200 stile libero in 8’47”96 quasi 3 secondi sotto al loro miglior tempo durante le finali regionali di Livorno qualche settimana prima. Il sabato Carlotta Cascioli si presenta sul blocco nei 400 misti e passa il muro dei 5 minuti (4’59”93) che la porta 11^ nella sua categoria, ma soprattutto una gara che le riconsegna il coraggio di osare. Il lunedì mattina arrivano i maschi e quest’anno Saverio non è solo, ha con se il suo protetto o matricola Gianfaldoni Leonardo, che da buon ranista si presenta ai criteria con il 100 ed il 200 rana e chiude ambedue le gare nella top ten italiana (5° nei 100 e 8° nei 200 ). Dei 100 dorso di Saverio ne abbiamo già parlato, 57”02 mancava solo il tempo da dire, le sue altre gare 200 farfalla (5° con 02’06”94) 100 farfalla (5° con 57”20) e 200 dorso (8° con 2’05”94). Il bilancio di questa prima parte di stagione è buono, ma un vero sportivo non si accontenta, e quindi noi non ci fermiamo qui, sappiamo che i nostri ragazzi hanno ancora molto da dire e quindi non ci resta che nuotare.
Grazie Ragazzi siete una squadra fortissimi.

Comments are closed.